Ultima modifica: 1 giugno 2017
News > Speciali eccellenze al Liceo

Speciali eccellenze al Liceo

logo_liceo

logo repubblica
Liceo Statale “F. Corradini”
CLASSICO-LINGUISTICO-SCIENTIFICO-SCIENZE APPLICATE
SCIENZE UMANE – SCIENZE UMANE ECONOMICO
Via Milano, 1 – 36016 Thiene (VI) tel. 0445/364301 – fax 0445/369489 C.F.84002890246

e-mail: vipc02000p@istruzione.it PEC: vipc02000p@pec.istruzione.it

Speciali eccellenze al liceo Corradini

Anche quest’anno si confermano due alunni eccellenti nelle attività extra scolastiche, si tratta di Zanivan Riccardo che frequenta la 4 A LINGUSTICO  e Nassi Federica  che frequenta la 4 A CLASSICO.

In barba ad ogni pregiudizio questi due alunni speciali hanno superato le loro fragilità fisiche ed emotive per vivere a pieno la loro adolescenza, nella straordinarietà della loro “normalità”.

Riccardo è affetto da Sindrome di Down, ma ciò che ti colpisce conoscendolo è l’atteggiamento positivo e la sua capacità di stare in gruppo in modo allegro.

Riccardo frequenta la Compagnia del Teatro di Villaverla e da grande spera di diventare aiuto regista… ma Richy, come ormai lo chiamiamo in senso affettuoso, è anche uno sportivo molto determinato e quest’anno ha vinto una decina di medaglie nel nuoto… di cui una medaglia nazionale negli sport adattati. Quando gli chiedi cosa prova nello stare nell’acqua, lui sorridendo ti risponde: “mi sento forte e voglio vincere”.

Ma Richy è un campione anche nel Baskin, infatti quest’anno per la prima volta ha partecipato a questo progetto promosso dal Liceo e da altre scuole del territorio e dai risultati è emersa questa grande attitudine per lo sport.

Federica è una ragazza paraplegica, ma quando parli con lei ti si apre un mondo di emozioni e di riflessioni sulla vita. Adora le materie umanistiche ed è una grande chiacchierona. È una ragazza molto sensibile ed anche tanto tenace ed esigente con se stessa. Federica, nel tempo libero, frequenta la compagnia teatrale “Din Don Down Ullalà Teatro” di Bassano e nel mese di maggio ha portato in scena a Monza una rappresentazione teatrale dal titolo “Assolo per Achab”. Il tema dello spettacolo riguarda il coraggio di affrontare le proprie paure e lei si è distinta ottenendo il titolo di “migliore attrice” a livello nazionale.

Quando le chiedi come affronta le sue paure, lei ti risponde che il teatro l’ha aiutata “a sentirsi libera”, le ha insegnato “ad accettare la sua carrozzina ed ad avere fiducia negli altri”. Se le chiedi cosa vorrebbe fare da grande, ti risponde: “ci sto pensando, intanto penso all’imminente maturità”.

Questi studenti, con le loro storie, sono un esempio per tutti perché riescono a stimolare la nostra sensibilità e a promuovere una cultura dell’inclusione, perché ciascuno di noi è speciale e unico nella sua quotidianità.